Porcelli si gode i suoi gol nonostante l’infortunio

Il bomber di questa stagione degli Juniores: Lorenzo Porcelli 20 gol stagionali con lo stop forzato da fine febbraio a maggio per la rottura della clavicola, sono numeri da bomber, ovvero quello che è stato Lorenzo Porcelli nella categoria Juniores.
Lorenzo vi rendete conto di quello che avete fatto?
“Sì siamo campioni, ed è stato un campionato incredibile, una striscia di risultati positivi non replicabili con 26 vittorie e un pareggio. Forse ancora devo realizzarlo nonostante siano passati un po’ di giorni dalla vittoria del campionato. E’ la prima volta che vinco un campionato e forse anche per questo devo ancora metabolizzare la sbornia”.
Hai metabolizzato tutti i gol fatti?
“Per quanto riguarda la parte realizzativa è stata una stagione incredibile,non ero abituato a fare questa cifra di gol,tanto merito va dato alla squadra che mi ha sempre messo nelle condizioni giuste per segnare così tanto, anche i mister durante l’anno ci hanno aiutato molto nella fase offensiva”.
Il momento più bello e quello più brutto della stagione
“Il più negativo della stagione sicuramente l’infortunio che mi ha privato di tutta la seconda parte di stagione ma sono cose che capitano nel calcio,a livello di squadra penso che con un percorso del genere sia difficile trovare un momento negativo. Il momento più bello della stagione è sicuramente la partita decisiva per la vittoria del campionato, nonostante l’abbia vissuta fuori dal campo è stata un’emozione incredibile”.
Per il futuro, ci sono desideri?
“Dal futuro non so cosa aspettarmi voglio continuare a giocare e a divertirmi, spero di rivivere annate del genere sia per quanto riguarda i numeri personali che per quanto riguarda il gruppo squadra e le emozioni vissute”.
Un ultimo ‘Porcelli pensiero’?
“Come ultima cosa volevo ringraziare mister Burresi, mister Cresti, mister Innocenti e mister Balici che ci sono sempre stati vicini passandoci la mentalità giusta per fare quello che abbiamo fatto. Un altro grande ringraziamento va alla squadra, un gruppo fantastico di amici veri, ma anche grandi giocatori, abbiamo vissuto un anno incredibile tutti insieme, ci siamo meritati di gioire per questo risultato ottenuto”.

Condividi su

Ultimi articoli