Finita la stagione neroverde: le parole del Presidente Becagli

La stagione sportiva agonistica neroverde si è di fatto chiusa domenica ed è tempo di tirare i bilanci di un’annata agrodolce. 

La prima squadra non ha centrato il suo obiettivo dichiarato: la terza promozione consecutiva non è arrivata e i neroverdi hanno mancato anche l’accesso ai playoff per un solo punto. Oltretutto, tolta la grande stagione del Massa Valpiana al quale vanno gli onori e i complimenti per una promozione meritata, la seconda della classe ha collezionato solo 5 punti più del Sangi, sicuramente indice di un campionato molto equilibrato, ma anche della fattibilità dell’accesso ai playoff. I neroverdi hanno costruito poco soprattutto nella prima parte di stagione, hanno chiuso in crescendo, ma non è bastato.

Ecco le parole del presidente Becagli: “Sono e siamo molto delusi per la mancata promozione, a questo punto anche i playoff sarebbero stati un ulteriore stillicidio ed è meglio aver chiuso così. I risultati attesi ad inizio anno erano altri, siamo partiti molto male e nella prima parte di stagione la squadra e lo staff non hanno dato quel qualcosa in più che ci aveva permesso di crescere e vincere in questi due anni. Abbiamo fatto degli errori che ci serviranno per lavorare meglio in futuro. San Gimignano merita di più di questo e di questa categoria!”

La cocente delusione della Prima squadra è stata però controbilanciata dagli ottimi risultati del Settore giovanile: due vittorie di campionato con Juniores e Allievi, con relative promozioni al regionale, sono un trofeo che poche società possono mostrare nella loro bacheca. La stagione delle due compagini neroverdi è stata da incorniciare, mister Burresi e Mister Strappa coadiuvati dai loro staff, hanno fatto un lavoro egregio valorizzando un gruppo di ragazzi che potrà portare ancora soddisfazioni in casa Neroverde. 

Tommaso Becagli elogia il lavoro e i successi dei due gruppi: “Queste vittorie di Juniores e Allievi sono molto importanti per il nostro percorso e sono il segno che le nuove generazioni hanno dimostrato più voglia e più attaccamento alla maglia delle “vecchie”. Questi ragazzi sono la speranza per il futuro di San Gimignano che deve tornare a calcare piazze più consone al suo blasone internazionale.” 

Condividi su

Ultimi articoli